Logo CH-Direct

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA.

1. Applicabilità

1.1 Le presenti disposizioni si applicano a tutte le offerte, ai contratti, alle esecuzioni delle commissioni e alle forniture di CH-Sistemas, S.L., società operante sotto il nome commerciale di Ch-Sistemas, di seguito denominata il Fornitore.

1.2 Clausole o condizioni complementari o deroganti sono valide solo se accettate per iscritto dal Fornitore: tali deroghe saranno valide solo per il contratto per il quale sono state formulate.

1.3 Nel caso in cui l’offerta e l’accettazione rimandino a diverse condizioni generali, varranno esclusivamente le condizioni generali del Fornitore, ossia le condizioni della parte offerente. Si rifiuta espressamente l’applicabilità delle condizioni del compratore.

1.4 Tutte le offerte sono senza impegno a meno che non prevedano un termine per l’accettazione. Qualora l’offerta comprenda un’offerta senza impegno e nel caso in cui questa venga accettata, il Fornitore è autorizzato a revocare l’offerta entro due giorni feriali dall’accettazione.

1.5 Le illustrazioni e le descrizioni contenute nelle offerte, nei prospetti, nei cataloghi, nelle indicazioni di misure e pesi, nel materiale promozionale nonché tutti gli altri dati forniti dal Fornitore non saranno per lui vincolanti.

1.6 Le commissioni, gli ordini e le relative modifiche saranno vincolanti per il Fornitore solo se da questi accettati rispettivamente confermati, per iscritto. Il Fornitore è autorizzato a rifiutare una commissione senza doverne addurre il motivo e non potrà essere ritenuto responsabile per il danno sia diretto che indiretto che è stato causato o che sarà causato dal suo rifiuto.

1.7 La portata degli impegni del Fornitore viene esclusivamente stabilita dalla conferma dell’ordine, a meno che non sia espressamente pattuito per iscritto in senso contrario.

2. Prezzi

2.1 Tutte le indicazioni di prezzo e i prezzi addebitati si intendono franco magazzino, imposta sul valore aggiunto (IVA) esclusa, in euro (€), a meno che non sia espressamente diversamente menzionato. I prezzi si basano sui fattori di costo in vigore all’atto della conclusione del contratto, come materiali, manodopera, diritti di esportazione e importazione, contributi, imposte, trasporto, assicurazione ecc.

2.2 Qualora i prezzi di costo o i prezzi relativi a beni e/o servizi per i quali il Fornitore si approvvigiona presso terzi, subiscano delle modifiche tra il momento della stipulazione del contratto e il momento della consegna, il Fornitore sarà autorizzato a modificare di conseguenza il prezzo convenuto.

3. Consegna

3.1 L’indicazione dei termini di consegna nelle offerte, conferme e/o contratti avviene al meglio delle conoscenze e sarà presa in considerazione il più possibile, anche se non potrà tuttavia mai essere vincolante. Qualora non sia possibile rispettare tali termini il Fornitore potrà consultare l’acquirente. Il mancato rispetto del termine di consegna non conferisce perciò alcun diritto all’acquirente, nemmeno in seguito a costituzione in mora, di risolvere il contratto e/o di rivendicare alcun risarcimento danni, né lo autorizza a considerare sospeso o decaduto un qualsiasi obbligo derivante dal contratto.

3.2 Nel caso di stipulazione di pagamento rateale e la scadenza della prima rata sia all’ordine, l’effettiva consegna sarà da ritenersi dovuta solo dopo il ricevimento della prima rata di pagamento.

3.3 Nel caso in cui sia pronta una parte dell’ordine, il Fornitore è autorizzato a consegnarla o ad attendere sino a che non è pronto l’ordine completo. In caso di consegna di ordini o parti di questi in base a quanto sopra, nonché in caso di consegne parziali successive di un ordine in virtù del contratto, si riterrà ogni consegna come un contratto a sé, al quale si applicherà quanto disposto dalle presenti condizioni.

4. Trasporto

4.1 Fatti salvi accordi contrari in merito, tutti i beni ordinati dall’acquirente verranno forniti dal Fornitore a rischio dell’acquirente, o spediti in consegna nei luoghi pattuiti e alle modalità stabilite nella conferma dell’ordine o come successivamente accordato. Si ritiene che tutti i servizi alla consegna dei beni/servizi siano effettuati a rischio dell’acquirente.

4.2 Il trasporto dei beni avverrà nel modo da stabilirsi dal Fornitore.

4.3 Non è prevista l’assicurazione dei beni da trasportare, a meno che non sia stato diversamente pattuito per iscritto, nel qual caso le spese di assicurazione graveranno sull’acquirente.

4.4 Qualora il trasporto dei beni non possa aver luogo per motivi indipendenti dalla volontà del Fornitore, questi sarà autorizzato a immagazzinare i beni per conto e a rischio dell’acquirente, fatto che lascia intatto il diritto del Fornitore di esigere il pagamento del prezzo di costo.

5. Reclami e garanzia restituzione pagamento

5.1 L’Acquirente è tenuto a controllare subito dopo la consegna la conformità delle quantità fornite di beni e/o servizi rispetto all’ordine. Eventuali discrepanze tra la quantità ordinata e quella fornita dovranno essere rese note al Fornitore per iscritto entro 24 ore.

5.2 L’Acquirente è tenuto a controllare subito dopo la consegna che i beni e/o servizi forniti non presentino vizi visibili e in caso positivo, egli dovrà comunicarli per iscritto al Fornitore al più tardi entro 48 ore dalla consegna.

5.3 L’inadempimento di quanto stabilito ai commi 1 o 2 del presente articolo conseguirà nel decadimento di ogni diritto dell’acquirente.

5.4 In caso di rigetto dei beni e/o servizi, al Fornitore, qualora lo desideri, dovrà esser data la possibilità di riparare / consegnare nuovamente i beni e/o servizi rigettati ovvero eseguirli conformemente all’ordine.

5.5 Beni elaborati e/o rivenduti sono ritenuti approvati, senza che all’acquirente spetti alcun diritto di reclamo.

5.6 Eventuali reclami non fanno venir meno gli obblighi di pagamento dell’acquirente.

5.7 L’Acquirente ha il diritto di restituire al Fornitore un bene acquistato entro dieci giorni dalla consegna, dopodiché l’importo pagato verrà restituito dal Fornitore. Condizione per il rimborso è che sia il bene che l’imballaggio vengano ricevuti dal Fornitore allo stato originale. Quanto disposto dal presente comma non toglie nulla a quanto stipulato nei commi precedenti.

6. Cause di forza maggiore

6.1 Tra le cause di forza maggiore si intendono tutte quelle circostanze di natura tale per cui, in tutta ragionevolezza, non è possibile esigere l’adempimento del contratto. Fra gli altri rientrano tra simili circostanze: l’inadempienza parziale o totale di un terzo che deve fornire beni e/o servizi, misure governative limitative di qualsiasi natura, mobilitazioni, guerre, epidemie, scioperi, occupazioni aziendali, malattie del personale, disturbi aziendali, incendi, messa sotto sequestro, guasti alle macchine, difficoltà di trasporto ed inoltre qualsiasi circostanza che il Fornitore non ha potuto ragionevolmente prevedere e sulla quale il Fornitore non ha potuto esercitare alcuna influenza.

6.2 Qualora il Fornitore per cause di forza maggiore non possa o possa solo a stento adempiere ai propri obblighi, sarà autorizzato a sospendere del tutto o in parte il contratto senza intervento giudiziario, oppure, nel caso in cui la sospensione sia durata cinque mesi, potrà risolvere il contratto con lettera raccomandata. In tal caso finiscono gli obblighi contrattuali senza che le parti possano rivendicar reciprocamente alcun risarcimento danni o qualsiasi altra prestazione. In caso di parziale adempimento da parte del Fornitore, l’acquirente gli sarà debitore di una giusta parte del prezzo totale.

7. Pagamento

7.1 Tutte le fatture saranno pagate dall’acquirente conformemente alle condizioni di pagamento indicate sulla fattura. In mancanza di condizioni specifiche l’acquirente sarà tenuto a pagare entro trenta giorni data fattura.

7.2 All’acquirente verranno addebitati sull’importo dovuto interessi pari al 2% mensile dalla data di scadenza, laddove una parte di un mese verrà addebitata per un mese intero, il tutto senza che il Fornitore debba inviare all’ acquirente alcun sollecito, notificazione o costituzione in mora. Qualora l’acquirente non adempia al pagamento, il Fornitore potrà affidare ad altri la rivendicazione, nel qual caso l’acquirente dovrà sostenere il totale risarcimento delle spese extragiudiziali e giudiziarie, tra le quali le spese calcolate da periti esterni oltre alle spese stabilite in giudizio, inerenti al recupero di tale credito o diversamente dell’esercizio del diritto. Il Fornitore è autorizzato a fissare l’importo delle spese giudiziarie ed extragiudiziali in via forfetaria al 15% dell’importo complessivo, con un minimo di € 250,- (duecentocinquanta Euro).

7.3 Sono del tutto esclusi sconti o compensazioni con rivendicazioni eventualmente avanzate dall’acquirente nei confronti del Fornitore.

7.4 Nel caso in cui l’acquirente non adempia, o quanto meno non lo faccia tempestivamente, a qualche obbligo derivante dal contratto, adotti misure di regolamento del debito con i propri creditori, richieda l’amministrazione controllata o sia sottoposto a procedure simili, si trovi in stato di fallimento, chiuda, ceda o rispettivamente sciolga la sua azienda, nonché in caso di sequestro a suo carico, tutte le rivendicazioni del Fornitore nei confronti dell’acquirente saranno subito integralmente esigibili. Al Fornitore spetta nel contempo il diritto di risolvere il contratto senza ulteriore costituzione in mora o intervento giudiziario e di riprendersi i beni già consegnati ma non ancora pagati o di sospendere l’esecuzione del contratto, il tutto fermo restando il diritto di risarcimento danni.

7.5 In mancanza di contestazione scritta della fattura entro 14 giorni dalla sottoscrizione della stessa, si riterrà che l’acquirente abbia riconosciuto il debito e la fattura come corretta.

7.6 Nel caso in cui la fattura non venga pagata nella moneta corrente dei Paesi Bassi, si dovrà pagare un importo pari all’importo della fattura in euro (€) calcolato prendendo il tasso di cambio dei traffici commerciali del giorno in cui si effettua il pagamento.

8. Riserva di proprietà sui beni forniti

8.1 I beni forniti resteranno di proprietà del Fornitore sino a che l’acquirente non avrà adempiuto a tutti gli obblighi nei suoi confronti, tra i quali eventuali pagamenti degli interessi e spese. L’acquirente si impegna a mantenere come si deve i beni in questo periodo e di assicurarli contro ogni calamità.

8.2 Qualora lo stesso tipo di beni venga consegnato con una o più fatture aperte, i beni presenti presso l’ acquirente saranno ritenuti come quelli consegnati con le fatture aperte.

8.3 Fintantoché i beni sono di proprietà del Fornitore, l’acquirente non potrà rivenderli né cederli in pegno. In caso di trasgressione di questi divieti l’acquirente dovrà subito pagare, senza che per questo sia necessaria una costituzione in mora, una penale pari a € 25.000,- (venticinquemila Euro) ed il prezzo di costo è subito esigibile, ferme restando eventuali ulteriori rivendicazioni del Fornitore.

9. Garanzia sui beni forniti

9.1 Il Fornitore è responsabile per uno anno del buon funzionamento dei beni forniti. Con ‘buon funzionamento’ s’intende che durante questo periodo i beni hanno le caratteristiche che ci si può aspettare sulla base del contratto. Qualora, durante questo periodo, il bene fornito presenti dei vizi, l’acquirente, sulla base di tale garanzia, avrà il diritto di riparazione del bene. Il Fornitore potrà scegliere tra la sostituzione del bene o il rimborso del prezzo al posto della riparazione quando a suo avviso questa non sia possibile.

9.2 Con riferimento ad un bene riparato o sostituito in base al primo comma, rimarrà in vigore la data di entrata in vigore originaria del termine di garanzia. Perciò per un bene riparato o sostituito non decorrerà un nuovo termine di garanzia.

9.3. Sono esclusi dalla garanzia di cui al primo comma vizi e difetti che sono del tutto o in parte la conseguenza di:

  • a. un impiego scorretto, inaccurato o inesperto o il mancato rispetto delle istruzioni d’uso e di manutenzione;
  • b. impiego diverso da quello normalmente previsto;
  • c. cause esterne quali incendio, danni causati dall’acqua;
  • d. montaggio, installazione o lo smontaggio effettuato da persone diverse dal Fornitore;
  • e. uso di materiali o beni messi a disposizione dall’acquirente al Fornitore per la lavorazione ovvero impiegati dietro istruzione o richiesta dell’acquirente;
  • f. attuazione di metodi e costruzioni in base alle istruzioni dell’acquirente ;
  • g. attuazione di una prescrizione di legge;
  • h. modifiche non scritte autorizzate dal Fornitore effettuate o fatte effettuare dall’acquirente o da un terzo ai prodotti o alle relative parti forniti dal Fornitore nell’ambito della garanzia o della manutenzione;
  • i. normale deterioramento;
  • j. prodotti o parti di cui il Fornitore si è approvvigionato presso terzi, nella misura in cui questo terzo non ha concesso alcuna garanzia al Fornitore.

9.4 La garanzia intesa al primo comma decade del tutto qualora l’acquirente non adempia tempestivamente o adeguatamente ai propri obblighi nei confronti del Fornitore o qualora l’acquirente ripari da solo il bene o lo faccia fare a terzi.

9.5 Il Fornitore addebiterà conformemente alle sue tariffe abituali, lavori e spese di riparazione che esulano dalla presente garanzia.

9.6 Ricorsi in merito ad eventuali vizi dovranno essere presentati entro sei mesi dal reclamo entro il termine di garanzia di cui al primo comma pena la decadenza.

9.7 Qualora il Fornitore lo ritenga necessario, nell’ambito dell’esecuzione degli obblighi di garanzia, i beni forniti verranno trasportati e consegnati dall’acquirente per suo conto e a suo rischio in un luogo da definirsi dal Fornitore.

10. Responsabilità del Fornitore

10.1 L’eventuale responsabilità del Fornitore nei confronti dell’acquirente – quale ne sia la base su cui si fonda – resta limitata all’importo che nel caso relativo può essere rivendicato all’assicurazione per responsabilità civile del Fornitore. Su richiesta verranno fornite ulteriori informazioni circa il contenuto delle condizioni di polizza.

10.2 Si esclude ogni responsabilità per danni non coperti dalla polizza, il che significa che la responsabilità resta limitata al rispetto della garanzia di cui all’articolo 9 il tutto fatti salvi i casi di intenzione e colpa grave da parte del Fornitore.

10.3 Fatto salvo quanto stabilito all’articolo 5 comma 1 e all’articolo 5 comma 2 delle presenti condizioni, decade qualsiasi responsabilità qualora l’acquirente non abbia messo al corrente il Fornitore della presenza di un vizio per iscritto entro cinque giorni dal rilevamento dello stesso o dal momento in cui con ragionevolezza si sarebbe dovuto rilevare qualsiasi vizio. Il presente articolo non pregiudica in nessun modo gli articoli 5 comma 1 e 5 comma 2. Il presente articolo perciò si riferisce solo a situazioni non coperte dagli articoli 5 comma 1 e 5 comma 2.

11. Restituzioni

11.1 Il Fornitore non è tenuto ad accettare restituzioni di merce dell’acquirente senza previo il suo consenso scritto. La presa in consegna di restituzioni non implica in alcun caso il riconoscimento da parte del Fornitore del motivo addotto dall’acquirente. Il rischio dei beni restituiti continua a gravare sull’acquirente sino a che questi non sono stati accreditati dal Fornitore.

11.2 Il Fornitore si riserva il diritto di eseguire accrediti derivanti da eventuali restituzioni trattenendo il 10% del prezzo dei prodotti restituiti, con un minimo di € 50,- (cinquanta Euro).

12. Clausola di nullità

La nullità o l’invalidità di una o più clausole del contratto in essere tra il Fornitore e l’acquirente – ivi comprese le presenti condizioni generali – non si ripercuoterà sul contratto che continuerà a produrre effetti. Le parti si accorderanno sulle disposizioni nulle o non valide al fine di trovare una misura sostitutiva.

13. Risoluzione

In aggiunta a quanto stabilito dagli articoli 6 e 7 le parti convengono espressamente che il contratto sarà risolto senza l’intervento giudiziario e senza che per questo sia richiesta alcuna costituzione in mora, nel momento in cui l’acquirente viene dichiarato in stato fallimentare, richieda l’amministrazione controllata, o in caso di sequestro, di interdizione o perda la disposizione del proprio patrimonio o di parti di esso.

14. Informazioni confidenziali

Ciascuna delle parti adotterà ogni misura ragionevolmente precauzionale al fine di mantenere segrete tutte le informazioni di carattere confidenziale ricevute dalla controparte.

15. Diritto applicabile

Gli obblighi tra il Fornitore e l’acquirente così come intesi all’articolo 1 sono esclusivamente sottoposti al diritto dei Paesi Bassi con esclusione dell’applicabilità della Convenzione di Vienna sulla vendita internazionale di merci.

16. Corrispondenza

Tutta la corrispondenza destinata al Fornitore dovrà essere inviata al seguente indirizzo: C/ Peña San Juan, 39750 Colindres / Spain o per e-mail a info@ch-direct.es.

17. Lingua

Le presenti condizioni generali sono redatte in lingua inglese, tedesca, francese, italiana e spagnola. In caso di controversia circa il contenuto o la portata delle presenti condizioni generali il solo testo vincolante sarà quello spagnola.

18. Controversie

Tutte le controversie che potrebbero risultare dal contratto per il quale trovano applicazione le presenti condizioni generali o con riferimento a successivi contratti ad esse inerenti, potranno essere sottoposte esclusivamente al giudice competente Santander / Spain.

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de Cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies
0

Logo CH-Direct